IGNOTI RUBANO NELLA NOTTE UN’AUTOPOMPA ALL’INTERNO DI UN MEZZO DI SOCCORSO DELL’ASSOCIAZIONE NAZIONALE GUARDIAFUOCHI DISTACCAMENTO DI TORINO SANTA RITA

TORINO – Volontariato colpito al cuore dai ladri che in una notte hanno vanificato anni di duro lavoro, arrecando un grave danno alla collettività per una città che come Torino e tante altre, usufruiscono dell’aiuto in casi di criticità meteo-idrologico di volontari-professionisti del soccorso pubblico. Non solo una passione, ma una vocazione al dovere per il benessere umano, dove purtroppo persone senza scrupoli in una sola notte distrutto anni di duro lavoro e sacrificio, questo perché nella notte di lunedì 20 e martedì 21 ottobre, ignoti hanno forzato le serrature di un veicolo didattico/antincendio dell’Associazione di Volontariato Guardiafuochi Distaccamento di Torino Santa Rita, asportando una motopompa per la lotta incendi. Il veicolo era regolarmente parcheggiato nella piazza Pitagora perché l’Associazione non dispone ancora di un luogo protetto dove ospitare i mezzi operativi. I ladri hanno strappato la motopompa dalla struttura dell’impianto dopo aver tagliato i tubi dell’acqua causando danni che sono stati stimati in oltre 2.000,00 euro. La pompa rubata aveva la doppia funzione di aspirazione e mandata ovvero era in grado di aspirare l’acqua in caso di allagamenti e di funzionare anche come pompa per la lotta agli incendi. Ora si rende necessario rifare completamente l’impianto ma questa volta per evitare ulteriori furti ed ulteriori danni – afferma il Presidente – siamo costretti ad acquistare motopompe con funzioni separate e ciò comporterà un ulteriore aggravio di costi. Saranno applicate anche serrature di sicurezza perché per il momento non sembra esserci una soluzione per parcheggiare i mezzi in una struttura protetta. Sembra un paradosso ma nonostante le richieste alle istituzioni, Enti e privati, non siamo ancora riusciti a trovare qualcuno che possa ospitare i nostri mezzi. Per fare addestramento, lavori e verifiche sui mezzi, dobbiamo chiedere ospitalità ad altre Associazioni.

Considerati gli ingenti costi dei lavori di riparazione del mezzo e il nuovo impianto antincendio, chiediamo aiuto alla comunità segnalando il nostro conto corrente nella speranza che qualcuno ci possa dare una mano per ripristinare il mezzo e consentire il proseguimento delle attività in favore della popolazione: conto corrente presso UNICREDIT intestato a Corpo Nazionale Guardiafuochi Distaccamento Torino Santa Rita IBAN IT 52 R 02008 01019 000101751009 causale “ripristino impianto antincendio”.

Info e comunicazioni al numero 329.1159948, e-mail cngdistatorinosantarita

geom. Paolo Zafferani

Presidente

ClipFilmEuropa Media Reporter Freelance desidera unirsi al Presidente del C.N.G.F. Torino Santa Rita, affinché le autorità delle autonomie locali di Torino, si adoperino per dare dignitosamente una sede sociale a questi volontari per continuare al meglio la loro opera di volontariato, ricordando che anche il volontariato di PC è parte integrante della Protezione Civile Nazionale di cui proprio questa meritevole Associazione fa parte.

Il volontariato di protezione civile è nato sotto la spinta delle grandi emergenze che hanno colpito l’Italia negli ultimi 50 anni: l’alluvione di Firenze del 1966 e i terremoti del Friuli e dell’Irpinia, sopra tutti. Una grande mobilitazione spontanea di cittadini rese chiaro che a mancare non era la solidarietà della gente, ma un sistema pubblico organizzato che sapesse impiegarla e valorizzarla. Il volontariato di protezione civile unisce, da allora, spinte di natura religiosa e laica e garantisce il diritto a essere soccorso con professionalità.

Con la legge n. 225 del 24 febbraio 1992, istitutiva del Servizio Nazionale della Protezione Civile, le organizzazioni di volontariato hanno assunto il ruolo di "struttura operativa nazionale" e sono diventate parte integrante del sistema pubblico.

Il Dipartimento della Protezione Civile – a seguito del decentramento amministrativo – stimola, anche nelle autonomie locali, una forte identità nazionale del volontariato di protezione civile per favorire una pronta risposta su tutto il territorio. Il volontariato si integra inoltre con gli altri livelli territoriali di intervento previsti nell’organizzazione del sistema nazionale della protezione civile, in base al principio della sussidiarietà verticale. È inoltre attore del sistema e del proprio territorio: protegge la comunità in collaborazione con le istituzioni, in base al principio della sussidiarietà orizzontale.

Per verificare e testare i modelli organizzativi d’intervento in emergenza, il Dipartimento e le Regioni promuovono esercitazioni che simulano situazioni di rischio a cui le organizzazioni di volontariato partecipano. Come struttura operativa del sistema nazionale di protezione civile, possono anche promuovere e organizzare prove di soccorso che verificano la capacità di ricerca e intervento.

Ecco perché è importante che le autorità locali non siano insensibili a questa richiesta di aiuto dell’ASSOCIAZIONE NAZIONALE GUARDIAFUOCHI DISTACCAMENTO DI TORINO SANTA RITA

Annunci

Categorie: EVENTI VARI

Autore:assocfe

Very soon all the info ... thanks

Iscriviti

Iscriviti al nostro feed RSS e ai nostri profili sociali per ricevere aggiornamenti.

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: